Achei de Nìso

Questo stranòm è successivo al tempo in cui la famiglia Chiapello viveva stabilmente a Ghio.Indica infatti la cittadina Nizza Monferrato in cui la famiglia si è fermata per esercitare stabilmente in zona il mestiere di acciugai.

Custàn

Chiapello Costanzo fu, negli anni ’60, il muratore ufficiale della borgata Ghio. Non solo ma fu nominato Cantoniere della strada, dopo la costruzione della stessa, sempre negli anni sessanta.Aveva per qualche anno svolto l’attività di acciugaio nella zona di Nizza Monferrato, ma poi era tornato a Ghio.

Achei de Iòt

Una famiglia numerosa, quella di Rovera Maria e Rovera Giuseppe. 13 figli, di cui 7 figli maschi che suonavano tutti la fisarmonica a bottoni. Da uno di loro, Magno, nascerà Sergio Rovera, che, in Francia, diverrà Campione internazionale di fisarmonica.Tre dei fratelli si trasferirono infatti a vendere acciughe salate in Francia, sulla Costa Azzurra.