Gentil galant al se marida

canta Anna Rovera
Occitano
Gentil galant al se marido
l'ha purtà la noro inte ca'
a strapassa mare madonna
sine poca carità.

E la noro intro inte caso
i se campo i man ai fianc
fora fora mare madona 
seve soto al me cumand

"Oh che noro impertinento
o che noro sevi mai vui,
sevi mac ariva ura
voli già cumande vui"

" Se venisse culo uro
culo uro o cul mument
ch'i mureisa mare madona 
el me cor saria cuntent"

"tant la muoir 'na cravo a Pasche
cume 'n cravot a San Michel,
tant la muoir de giuvinote
cunme nui chi suma vej".


Italiano

Il galante gentile si sposa
ha portato la nuora in casa
lei strapazza la suocera senza alcuna clemenza

La nuora entra in casa 
e si porta le mani ai fianchi:
“Fuori fuori suocera, 
siete sotto i miei comandi”

“Oh, Che nuora impertinente
Oh, Che nuora siete mai voi!
Siete appena arrivata
e volete già comandare.”

“Se venisse quell’ora
Se venisse quel momento
Che morisse mia suocera
Il mio cuore sarebbe contento!”

“Tanto muore una capra a Pasqua
Come muore un capretto a San Michele, 
Tanto muoiono dei giovani
Come noi che siamo vecchi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...